La vita ed i sogni

Quando ero piccola volevo andare via dalla mia città nell’hinterland milanese: non mi ci sono mai trovata bene, e dicevo alla mia mamma che volevo fare la contadina.  Quando ero adolescente dicevo che mi sarei sposata con uno straniero. Andare via e’ stato per molto tempo il mio karma.  Ma anche il karma si può cambiare.  Arriva un momento che senti il desiderio di radicarti e se segui con forza quel desiderio, le strade della tua vita ti portano a realizzarlo.

A raccontarla così sembra una storia di Paulo Coelho. Invece io so che sto realizzando questo desiderio e tanti altri, grazie alla mia pratica buddista.

Radicarsi non vuol dire per forza tornare.  Vuol dire scegliere il posto dove puoi disegnare e far costruire una casa senza fare un mutuo in banca.  Vuole anche dire  un posto dove puoi cercare un terreno da coltivare, perché un giorno, quando sarai stanca di lavorare, senza una pensione, tu possa vivere delle tue piante e dei tuoi animali.

La mia casa e’ dove stanno Victor e Ale e quindi in qualsiasi posto dove loro stiano, io mi sento a casa.  Ma senti il desiderio di non trasferirti più, di avere un posto dove lasciar un segno della tua vita.

Sento che tutto questo si sta concretando nella mia vita.  Pero vedo anche segnali di un  andare via che ricomincia.  Ma allora come si spiega tutto questo ?

E’ semplice.  Ho capito che quando la mia vita va in direzione contraria ai miei desideri, e’ perché ho qualcosa da imparare.  Così e’ stato per i 3 anni e mezzo passati in Africa: ogni anno e’ stato una lezione di vita importante.  Quindi se la vita ci porterà ancora in giro per il mondo, sarà per crescere ancora.

I poeti bisogna leggerli perche’ condensano secoli di vita ed esperienza umana,  in poche evocative parla.  Antonio Machado diceva: caminante no hay camino, se hace camino al andar.

IMG_6126

Annunci

8 thoughts on “La vita ed i sogni

  1. Quando la mia vita va in direzione contraria ai miei desideri, è perchè ho qualcosa da imparare…. Bè diciamo allora che io in questo periodo devo imparare moltissimo.
    Ma a parte la pesantezza di questo periodo, è un bel post e quando avrò bisogno di un po’ di conforto tornerò a leggerlo. È bella l’idea che ogni imprevisto o ogni “fallimento” (nel mio caso!) possano essere visti come occasioni di crescita. A volte però è difficile restare concentrati su questo pensiero!
    Buona settimana
    Laura

  2. Ciao, anch’io allora devo imparare molto, e anche io leggerò ancora e ancora questo post. Mi scuso per la mancanza di originalità, ma forse è solo assonanza di emozioni.
    Ho ricevuto la tua risposta, non è ancora il momento piuù per mancanza di tempo che per altro. Verrà, anche quello. Grazie. Buona strada. Fino al prossimo post. G

  3. …e mentre tu pensavi a viaggiare e ti radicavi altrove da dove eri nata, io ho viaggiato pochissimo e giusto ieri ne parlavamo con mio marito dicendo che arriverà anche il nostro momento, ma non ne ho sentito la mancanza, e quando mi si è prospettata la possibilità in passato, ecco che la sorte mi ha posto davanti necessariamente una scelta e ho scelto di restare e chissà come sarebbe stata la mia vita se avessi scelto di andare, sicuramente molto molto diversa.
    Buon nuovo viaggio se così deve essere!

    1. Sai, anche ai miei e’ successo questo: quando ero piccola avrebbero potuto andare a vivere in Africa ma hanno deciso di restare. Io poi in Africa ci sono andata e ci ho cresciuto per 3 anni un figlio; loro avrebbero potuto venire a trovarmi, ma non hanno avuto voglia di viaggiare mentre in posti più vicini, come a Roma che pure non avevano mai visitato, sono venuti e si sono tolti questo piacere. Io credo che le opportunità non si perdono mai perché se e’ una cosa che abbiamo voglia di fare, la facciamo prima o poi. Pensa che a me non piace muovermi per turismo ma solo per lavoro, per cui non mi piacciono i viaggi brevi di massimo 2 settimane, ma mi piace muovermi per restare a lungo in un altro posto.

  4. la nostra vita è sempre in evoluzione. Non significa partire, ma niente rimane fermo e uguale per sempre, in questo senso cresciamo sempre, in particolare e scegliamo di approfondire la nostra vita, come dici tu :) L’immagine che hai portato di avere un posto in vecchiaia, senza pensione, dove coltivare le proprie piante è un’immagine di gioia :) grazie ♥

le tue riflessioni sono gradite

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...