a casa da scuola

IMG_8585Ale ha finito le sue vacanze scolastiche lunedì perche’ la sua scuola ha organizzato il primo mese di vacanza ora, ed il secondo mese di vacanze a Dicembre.  Victor ed io, invece, non faremo vacanze: lavoreremo tutta l’estate (anche Ferragosto !!), ma sinceramente non ho/abbiamo voglia di far vacanza ora, ho/abbiamo troppe cose da portare avanti sul lavoro e come sapete, il lavoro fa parte della mia/nostra vita così come i sabati e le domeniche: non ci pesa e ci piace.

Ale invece credo abbia appena finito delle vacanze meravigliose: tutto il giorno a giocare con gli amici, qui in casa, dai vicini.  Poi la sera, troppo stanco, ad imparare con l’Ipad che vi racconterò presto come sto usando per lui.  Poi una bella storia (questo mese abbiamo letto il GGG di R. Dahl e siamo passati a La casa sull’albero della Pitzorno), e via a dormire le sue 10-11 ore.

Mi piace che qui stia imparando a giocare e a prendersi cura anche di bimbi molto piu piccoli di lui.  A volte abbiamo una ventina di bimbi nel cortile di casa, di tutte le eta.

Una volta un amico mi ha detto che sarebbe bello riempire gli occhi di un figlio di cose meravigliose.  Nel posto dove viviamo non vediamo molte cose meravigliose come potremmo chiamare una spiaggia della Sardegna, o uno scorcio delle 5 Terre, ma la meraviglia molte volte sta anche nel quotidiano, dentro quella lente di zoom che i bambini possiedono e che perdiamo diventando grandi.  Credo sia bellissimo fare delle vacanze a casa propria, con tutto il giorno davanti da spendere con gli amici facendo cose che amiamo fare.  Come giocare su un cumulo di sabbia che si sta usando per costruire una casa semplice pero’ frutto della fatica del lavoro di un padre.  Come disegnare e confezionare regali per le amiche che ci hanno appena invitato al loro compleanno, regali fatti con quello che si e’ trovato in giardino.  Come pranzare insieme seduti su una stuoia in cortile.  Come chiedere pop corn per merenda, e riceverne una pentola piena da dividere fra una dozzina di mani.

ps. questa foto non e’ recente, ma devo dire che non ho un buon rapporto con la macchina fotografica nel fotografare persone, a meno che non siano amici miei e poi non mi piace molto pubblicare visi di bambini, per cui lascio tutto alla vostra immaginazione

Annunci

6 thoughts on “a casa da scuola

    1. si poi forse penso cosi perche’ noi chissa dove ci siamo già, ma e’ pure vero che viaggi di piacere ne facciamo molto raramente ed in posti vicini oppure per vedere amici. Mi piace vivere cosi, visitando posti diversi in cui possiamo lavorare e risiedere del tempo.

le tue riflessioni sono gradite

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...