Ho letto questo post di Heidi ed il titolo mi ha fatto riflettere sul significato del vivere in maniera semplice.  Mi piaceva il suo punto di vista ma pensavo anche che la parola “semplice” con me non va d’accordo.  Per natura tendo alle situazioni complicate con quella che spesso deve sembrare palese incoscienza.  Ma a dire in vero, quello che amo è il districare situazioni complicate e farne una linea, che poi è la via più semplice per arrivare da un punto ad un altro.

Qualche giorno fa mi sono imbattuta nell’ebook di un libro che tenevo d’occhio da tempo: Earthly Bodies & Heaventy Hair, di Dina Falconi.  Il libro è ricco di ricette per autoprodurre tutto quanto è necessario per la cura del corpo, sia per donne, che per uomini, bambini e persone più anziane.  Per ogni tipo di pelle e di sensibilità cutanea.  Molte ricette prevedono però l’uso di oli essenziali o di erbe secche o fresche, e la maggior parte di questi non sono affatto economici oppure sono scarsamente reperibili.  Una soluzione può essere quella di comperarne insieme ad alcune amiche, per dividere la spesa.   Ma lo stesso non riuscivo ad accettare che per autoprodurre un buon prodotto, si debbano investire tanti soldi e fatica.  Stavo sguazzando come al solito con allegria in un bel problema !!

Ma il libro spiega anche molte tecniche di base per produrre le tinture, gli oli essenziali, e così mi sono detta: perchè non investire solo una decina di euro per comprare un pò di semi di erbe medicinali ed aromatiche ? poi serve solo un buon olio di oliva pressato a freddo o un pò di alcol a 80 gradi, qualche vasetto di vetro, e gli oli essenziali li faccio da me !!  certo c’è una spesa alla base, ma con il tempo l’investimento si riduce più si impara, perchè per esempio già molti semi li raccolgo direttamente dalle piantine che ho in produzione e un giorno mi piacerebbe produrre il nostro olio !!  Solo guardando in rete, ci sono esempi di chi già questi esperimenti li stà facendo, per esempio qui

Quindi primo passo è l’essicatura delle erbe: per ora il mio orto ha solo basilico e lemon grass e visto che non ho un essiccatore, ho pensato di sperimentare con le pentole cinesi di bambù che uso per la cottura al vapore.  In giro per la rete ho letto che ci vuole solo un ambiente areato, buio e senza umidità.  Forse funziona !!  Poi il resto degli oli essenziali me lo farò con il mio nuovo orto, e nel frattempo investirò per comprarmi solo il tea tree oil.  Poi in Perù ci sono un sacco di altre erbe mediciali ed estratti che già uso e quindi mi si aprirà un altro mondo.

Intanto posso dire di aver passato il fine settimana a farmi trattamenti di bellezza e visto che fra poco tempo sarò di ritorno in Perù, passando per l’Italia, prevedo che le mie amiche nei 2 paesi conosceranno presto le mie nuove scoperte, visto che ne voglio preparare anche per loro ( ma che c’è di più bello di passare un pome con le amiche a farsi belle, come quando a 20 anni ci preparavamo insieme per andare alle feste !!)

Qui vi posto il preparato di questo impacco-scrub per il corpo (vedi immagine sopra, in cui sembra che stia preparando una torta).  Scommetto che avete in dispensa tutto quello che serve.

Banana Flour Treat: 1 banana matura, 3/4 cup di farina (io ho usato i fiocchi d’avena passati al frullatore), 1/3 cup di farina di mais, 3/4 cup d’acqua, 1/2 teaspoon di olio (a me piace quello d’oliva spremuto a freddo perchè si assorbe bene sulla mia pelle, ma si può usare anche oilo di jojoba o di sesamo).

Si mescolano le farine, si aggiunge l’acqua finchè il tutto non diventa una melmetta, poi si aggiunge la banana schiacciata ed infine l’olio.  Si usa subito massaggiando il corpo e poi si lascia in posa per 20 minuti.  Mi spiace per le misure in cups e spoons, ma posso anche scrivere che 1 cup è approssimativamente 1/4 litro e 1 teaspoon sono 5ml (da quando uso libri con queste unità di misura, mi sono comprata in Sud Africa i misurini apposta, e devo dire che mi piace proprio di più dello stare a pesare, perchè lo può fare anche un bambino che non sa leggere la bilancia).

Sempre dal libro di Dina, mi sono ispirata al trattamento successivo a questo, semplicemente con un’emulsione fatta con 2 cucchiaini d’oilo d’oliva spremuto a freddo e 2 gocce di olio essenziale di lavanda (che ho trovato in Sud Africa e che costa veramente meno che in Italia): si spalma tutto il corpo meno il viso.

Annunci

8 thoughts on “

  1. ciao!
    ma queste ricette da chi sono state verificate? mi spiego: c’è chi non vede l’ora di abbronzarsi e crea lozioni “fai da te” abbronzanti, tutte a base di composti e prodotti naturali nella falsa convinzione che il naturale è bello e non fa male!
    Giusto per fare un esempio non sempre però le cose vanno per il verso giusto: secondo alcune ricette il metodo per abbronzarsi più velocemente sarebbe l’utilizzo di un crema fatta con le foglie di fico. Risultato? Ogni estate qualcuno finisce in ospedale con ustioni profonde per questa lozione!
    Ora un miscuglio di farine dubito possa fare male…ma quando inizi ad aggiungere olii e altri prodotti seppur di origine naturale che possono contenere principi attivi come quelli di origine industriale. Con la differenza che quelli industriali sono stati testati, di solito, con rigore…stai attenta!

  2. Che brava che sei! Io continuo a crescere le mie erbe sul balcone, ma il clima non è dei migliori per l’essiccamento :( Se trovi qualche ricetta per le punte secche, fammi sapere che mi metto all’opera

  3. Brava, anch’io per un periodo ho provato, non a produrre olio essenziale però!! Ora sono un pò più pigra e innamorata di alcuni profumi che mettono in creme comunque naturali, ma che non riuscirei a ripodurre da sola.
    Buon lavoro!

    1. sono d’accordo con te, alcune creme naturali hanno un profumo buonissimo !! diciamo che io mi sto interessando a tutto questo per trovare un’alternativa ad usare per la cura del corpo, i prodotti puramente chimici che sono gli unici che trovo nei posti dove abitualmente vivo

le tue riflessioni sono gradite

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...