Image

Il profumo è troppo buono e benchè non avessi intenzione di scrivere perchè ho poco tempo per farlo (voglio andare a dormire presto per svegliarmi alle 6 ogni mattina, in modo da avere più tempo per me prima di iniziare con la routine del lavoro, ispirata da questo post di Petula), non ho resistito alla voglia di condividere la mia gioia per essere riuscita a panificare con la pasta madre.   Erano tanti anni che non ci provavo più perchè pensavo di non avere le farine adatte e/o non avevo voglia di seguire il processo iniziale per far crescere la pasta madre.

La mia leonessa ci ha messo meno di un mese per essere pronta, allevata con la farina per dolci (la unica che ho a disposizione), e avrò pure il miglior forno cinese che non raggiunge le temperature che dichiara, ma ce l’ho fatta a fare un pane dignitoso !!!! mi sono solo dimenticata di tagliarlo prima di infornarlo.

La ricetta è quella consigliata da Izn per i principianti, cioè il pane con le piegheGrazie IZN per il tempo che hai dedicato a tutti quei post sulla panificazione con pasta madre, e visto che siamo in Africa, pensando a come sta sviluppandosi il Pasto Nudo mi viene in mente la filosofia dell’Ubuntu.

Or ora, giusto prima di prepararmi per la notte, ho voluto fare una prova veloce con la lana che ho tinto a mano con colori vegetali.  Farò un post specifico sulla tintura della lana grezza, per arricchire il mio percorso su come lavorare la lana grezza, ma qui incollo solo una foto per allietarvi la vista con queste palline di lana grezza cardate al volo per vedere se mi ricordavo come si fa,  in vista di ripetere lo stesso lavoro con l’Alejandro.

Image

La mia settimana lavorativa inizia oggi in maniera solare (ho anche per la prima volta fatto il pesce grigliato senza farlo appicicare sulla griglia, o bruciare dal carbone, o rimanere mezzo crudo) e fra le nuove idee di questo blog, ho anche creato un percorso di ricette che ho chiamato “Ricette del Sole”, per raccogliere tutto quello che mi ispira calore e affetto quando lo mangio (per ora c’è solo questo dolce di Nigella) ma anche il mio pane con le pieghe di oggi mi sembra un piccolo sole !!

ps.  ho comprato un aggiornamento di WordPress per 1 anno, il quale permette di modificare il codice CSS.  Mi sto quindi  divertendo a dare una personalizzazione grafica a questo blog, anche per rispondere a dei suggerimenti che mi erano arrivati.  Sempre pensando all’Ubuntu, se avete altri suggerimenti/idee, per favore fatemi sapere, visto che questo spazio esiste perchè ci siete voi che lo leggete !!!!

Annunci

14 thoughts on “

  1. Ubuntu!! Come facevo a non conoscerlo? Ma grazie per averne parlato, è bellissimo e interessantissimo, ora voglio approfondirlo (mi sa che ci farò anche un post, prima o poi)! Sei davvero una fonte di cose belle e interessanti, e quante ne fai, anche! I tuoi post sono davvero pieni di sole! :-)

  2. Ubuntu è anche il nome della distribuzione di Linux che uso io, e il nome viene proprio da lì, essendo la filosofia di Linux incentrata sull’open source.
    Bella l’idea della rubrica mangereccia!
    E bravissima per il pane, specie perché l’hai ottenuto con una farina poco indicata.

    1. usi Ubuntu sistema operativo ? uhau, io non ci sono ancora arrivata, ma effettivamente quando hanno dato il nome a quel sistema operativo basato sulla filosofia di Linux, si sono ricordati del concetto dell’Ubuntu…. dovrei avere un articolo su questo, lo cerco e te lo mando !!

  3. Ciao cara. Vedo che ti stai dirvertendo a cambiare alcune cose del blog. Ma solo io vedo il post scritto a caratteri cubitali e alcune righe una sopra l’altra?
    Buon divertimento.

  4. Buonasera, che belle le foto, il pane… anch’io da quando ho conosciuto la pasta madre ne sono entusiasta… E grazie per l’indicazione dell’Ubuntu, non conoscevo questa parola, anche a me piacerebbe approfondire. Un bacione e buona settimana!!

  5. Bello il tuo pane! Ubuntu e’ una parola che non avevo mai sentito, ma da quello che ho letto direi che gli amici africani che frequento qui a Madrid abbiano questo tipo di approccio alla vita quotidiana. Glielo voglio chiedere. Nel frattempo, un bacio.

    1. inizia !! certo, in certi paesi, come per esempio in Perù, visti gli alti costi del gas rispetto alle entrate medie, è un lusso farsi il pane in casa, ma per esempio là voglio costruirmi un forno a legna ed usare la nostra legna che riforesteremo opportunamente….

  6. Ogni volta che passo a “salutarti” e vedere come state, tutti i pensieri e le ansie si allentano, mi piace il tuo approccio alla vita e apprezzo molto tutte le cose che fai, fatico a trovare il tempo per provarle, ma già così mi sembra un “momento per me”. A presto. Tiziana

le tue riflessioni sono gradite

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...